2014 – Payerne AIR14 – Air Show sabato 6 settembre

6 settembre 2014 – Payerne Air Base

Ed eccoci qui. Sono le 6,30 e, dall’autostrada, imbocco lo svincolo di Payerne. La perfetta organizzazione svizzera mi conduce, in pochi minuti e senza la minima coda, fino al posto all’interno del parcheggio. Carico tutta l’attrezzatura e mi dirigo verso l’ingresso da dove accedo al piazzale in pochi minuti. Mi reco immediatamente a conquistare un posto vicino alle transenne e, dopo aver posato quasi tutta la mercanzia che mi portavo sulle spalle, armato solo di fotocamera con 18-55 montato, mi accingo a canonizzare la mostra statica. I cugini elvetici hanno organizzato il display in 3 distinte aree. La prima è dedicata alla Swiss Air Force, la seconda agli aerei da trasposto e la terza ai caccia moderni. La mattina mi dedico alla prima lasciando le altre due alla fine della giornata.

Il display in volo comincia, puntualissimo, alle 9,00. Non c’è molto tempo per dedicarsi agli aerei fermi: le esibizioni in volo chiamano! E che esibizioni in volo !!!!

Il meglio dell’aviazione militare europea è tutto presente: Gripen, Rafale, Typhoon, F 16 e F 18 si alternano alle pattuglie acrobatiche di Italia, Inghilterra, Svizzera, e Emirati Arabi. In mezzo anche i voli di due giganti civili: A 340 e il mastodontico ma leggiadro A 380. Il ‘380 in particolare ha impressionato per le dimensioni (quasi 73 mt di lunghezza per 80 di apertura alare !!) unite ad una capacità di manovra veramente incredibile a vedersi.

L’esibizione militare più impressionante è stata, a mio modo di vedere, quella del Rafale: una dimostrazione di potenza veramente eccezionale. Probabilmente il Typhoon è più “tecnico” ma l’aereo francese sembra decisamente più cattivo. Bellissimo l’F 16 Zeus greco, con una livrea accattivante e con i conformal tank a dare un aspetto molto più “combat” alla linea sempre attuale dell’ormai anziano Viper. Ha perso invece molta della sua bellezza l’esibizione dell’F 16 olandese che, oltre alla livrea colorata e ora decisamente più anonima, sembra abbia perso anche un po’ di smalto.

Sul lato pattuglie acrobatiche mi sono piaciuti molto gli Al Furusan emiratini: sembra abbiano preso il meglio della PAN, arricchendo il programma con qualcosa della Patruille de France, un pizzico di aggressività delle Red Arrows e qualcosa di originale (bellissimo l’incrocio dei solisti seguiro dai 2 lomcevak simmetrici). Bravi !!!!

La giornata aviatoria volge rapidamente al termine. La conclusione del programma di volo è programmata per le 17:00.

La folla comincia a defluire ma io non ho fretta. Ne approfitto per fare le foto alle 2 statiche rimanenti. 2 colpi di fortuna mi aspettano: la visita al cockpit dell’An 26 ungherese (le foto le trovate qui) e quelle ad una bella modella vestita da pin-up degli anni ’40 (le foto le trovate qui).

Esco dall’aeroporto che le 19,00 sono passate da un pezzo. Stasera a nanna presto. Domani si ricomincia……..