2017 – Sion Flugplatz – WEF 2017

19 gennaio 2017 – Aeroport de Sion

Quest’anno è toccato a Sion.

La tradizione della rotazione per l’impegno nell’appoggio dei voli a copertura del World Economic Forum di Davos è stata rispettata e dopo Meiringen nel 2015 (articolo e foto qui) e Payerne nel 2016 (articolo e foto qui), quest’anno è stata la Base situata nei pressi della capitale del Cantone Vallese a ospitare i caccia della Schweizer Luftwaffe con il delicato compito di prevenire e eliminare eventuali minacce aeree alla più importante riunione economica mondiale.

Il “lavoro” da sbrigare quest’anno non era differente da quello degli anni scorsi: pattugliare con aerei armati un cerchio di 50 miglia nautiche (circa 93 km) con al centro la cittadina sede dell’importante summit. Per fare questo si utilizzano principalmente gli Hornet armati di cannone M 61 Vulcan da 20 mm, AIM 9X Sidewinder alle tips e AIM 120 AMRAAM nelle station ventrali. Negli scorsi anni anche i Tiger partecipavano alle CAP (Combat Air Patrol), ma quest’anno, a giudicare dalle station occupate da missili “live”, sembra che gli anziani small fighter abbiano ceduto un po’ la mano. Infatti tutti i Tiger decollavano con il solo tank ventrale e, in qualche caso, un solo simulacro di AIM 9P occupava la tip destra dei velivoli. Naturalmente non è dato sapere se i cannoni Pontiac M 39 da 20 mm fossero carichi.
Gli Hornet, come gli anni scorsi, in alcuni casi montavano alla station ventrale sinistra un pod AN/ASQ-228 Advanced Targeting Forward-Looking Infrared (ATFLIR) della Rayteon usato per l’identificazione visiva lontana delle eventuali minacce. Tutti gli Hornet erano dotati anche di tank ventrale da 1200 lt con l’indicazione ben visibile della frequenza da contattare da parte degli aeromobili intercettati.

L’Aeroporto Militare di Sion è situato nella valle del fiume Rodano, a ovest della cittadina di Sion. La sua pista orientata 07/25 è lunga 2000 mt ed è (ancora per pochi giorni) una delle 4 basi ad uso dei caccia dell’Aviazione Elvetica insieme a Meiringen, Payerne e Emmen. Lo scenario è, come spesso in Svizzera, spettacolare: alte montagne (in questa stagione cariche di neve) si ergono in tutte le direzioni in cui si scattano le foto e, di conseguenza, lo sfondo e sempre molto suggestivo. Il sole si tiene sempre sul lato sud dell’aeroporto e, tenendo conto che d’inverno non si alza mai più di tanto, è sempre meglio fotografare dal fianco sud della pista verso nord.
Purtroppo Sion è dotata, a differenza di Meiringen ad esempio, di una alta rete di recinzione che costringe gli spotters a usare la scaletta o, in alternativa, a fotografare i movimenti attraverso le maglie, settando sull’obiettivo della fotocamera un diaframma il più aperto possibile. In alternativa è sempre possibile fotografare gli aerei in volo, quando sono sopra la rete. Nella giornata in cui ho scattato le foto è stata sempre in uso la pista 25 e, di conseguenza, il posto migliore per fotografare i decolli era lo spiazzo a fianco del gruppo di hangar posto quasi in testata 07 mentre gli atterraggi si prendevano bene dal prato a fianco del sentiero luminoso della testata 25.

Oltre al traffico militare è possibile fotografare anche qualche volo civile di bizjet e piccoli aerei da turismo, oltre agli elicotteri usati nelle montagne circostanti perlavoro aereo e elisoccorso. Non dimentichiamo infatti che il Cantone Vallese ospita il versante svizzero del Cervino con Zermatt e infiniti chilometri di piste e impianti di risalita.
Nei prossimi giorni, come scritto più sopra, la parte militare dell’aeroporto chiuderà, lasciando la struttura a completo servizio dei voli civili. Solo in alcune parti dell’anno saranno presenti piccole aliquote di velivoli (massimo 6 macchine) per esercitazioni tipo quella che si svolgerà dal prossimo 15 al 17 maggio, denominata REVITA 2017, che vedrà la presenza sia di Hornet che di Tiger II. Per sapere se sono presenti aerei militari sul sedime si può consultare il calendario dei voli militari su Sion presente qui.

Ricordo anche che quest’anno, dal 15 al 17 settembre, si svolgerà, proprio a Sion, il Breitling Air Show, che si preannuncia come uno dei più importanti eventi aviatori dell’anno in Europa. Maggiori informazioni qui

Bando alle ciance……ecco le foto…