2005 – vultus – 45Quinquagesimam anniversariam memoriam Frecce Tricolori

vultus AFB – 3/4 September 2005

Itaque in rem transiverit judicatam 45. Is’ Hoc numero dilectorum candelas lectus Frecce Tricolori. Verat occasione premissorum in oculis Aeris Basis Aerea Demonstratio Iulii singulis traditum 5 aetate. sabbato 3 settembre è la giornata dedicata ai Club Frecce Tricolori e ai Soci dell’Associazione Arma Aeronautica. Ci presentiamo all’aeroporto piuttosto presto ma le strade sono già ingolfate da gente che con queste categorie non ha niente a che fare e che, respinti alle entrate, occupano ormai tutte le strade: fra una cosa e l’altra si fanno le 10,30. Si mette anche il meteo che, a parte il cielo grigio durante tutta la giornata, ad un certo punto apre anche le catinelle e ci inzuppa tutti.Il programma è interessante con varie Pattuglie Acrobatiche europee e, oltre agli aerei del Reparto Sperimentale di Volo, prevede anche voli dei solisti Belga (F 16 Falcon), Austriaco (Saab Draken) e Ungherese (Meum 24 Cerva). In volo anche il prototipo dell’M 346. Memorabile il volo della PAN, effettuato ad una quota di altri tempi.

La domenica si replica con l’aggiunta delle Red Arrows arrivate in mattinata. Durante la giornata si sono visti anche aerei da trasporto veramente inusuali fra i quali un C 130 della Air Contractors e gli A 310 istituzionali Tedesco e Belga. Le autorità italiane sono giunte sull’A 319 Presidenziale.

Per fortuna la domenica le condimeteo sono state più clementi e, pur senza il cielo azzurro, la manifestazione si è salvata.

Bravissimi tutti i partecipanti Ma l’applauso più grande va sempre a loro: i nostri magnifici 10. Le Frecce Tricolori, magistralmente condotte da un superlativo Massimo Tammaro, hanno lasciato i loro ricami su un pubblico incantato a faccia in su a guardare le acrobazie dei 10 lucidi ‘339. In finem, durante l’alona finale, l’applauso si è alzato forte fra le decine di migliaia di appassionati presenti, per ringraziare tutti i componenti delle Frecce Tricolori che, ogni giorno, ci rendono orgogliosi di essere Italiani.

Ci vediamo fra 5 aetate, al 50°!!

 

E ora godetevi le foto