2010 – 6 agosto 2010

Quest’anno la TAE 2010 (Trasferta Aeronautica Estiva) la passiamo in Ungheria, per la prima volta oltre quella che, una volta, era la Cortina di Ferro. Sarà una scorpacciata di aerei mai visti. L’accoglienza all’aeroporto di Badapest non è delle migliori: un vero tifone tropicale si scatena appena sbarcati dall’aereo e entrati nell’aerostazione. Quando usciamo è tutto allagato e per questo entriamo in possesso della macchina a noleggio con un po’ di ritardo.

Decidiamo che ormai è tardi per andare a vedere gli arrivi e dirottiamo sul museo dell’aeronautica Ungherese. La località non è propriamente semplice nemmeno da pronunciare ma fa niente, tanto non troviamo nessuno che parla inglese e tantomeno italiano. Alla fine ci arriviamo per venire a sapere da un gentilissimo sottufficiale che il museo sta chiudendo. Lo preghiamo di farci fare almeno un giro e lui acconsente.

All’interno tanti aerei, quasi tutti militari, di ambedue gli schieramenti. Alcuni dono di aeronautiche straniere come Viggen e Lansen Svedesi, Hunter svizzero, CF 104 Turco e F 104G Tedesco. Altro pezzo veramente interessante è un Antonov 24 da trasporto con i travetti in fusoliera per portare le bombe. Ho scoperto poi che gli possono essere agganciate fino a 4 bombe da 500 Kg !!!

Il museo ha un sito molto interessante che può essere raggiunto all’indirizzo http://www.repulomuzeum.hu/ENGLISH.htm. Inoltre all’indirizzo http://album.reality.hu/panos/szolnok/ è possibile vedere delle interessanti foto virtuali dei cockpit.

All’uscita, dopo quasi un ora di giro, il sottufficiale, invece di arrabbiarsi, ci fa dono di un libretto con le foto degli impegni all’estero delle Forze Armate Ungheresi: un tocco di gentilezza veramente molto gradito.

A voi le foto

YouTube
Instagram