4 Juillet 2021 – Olbia Airport (LIEO)

Domenica mattina. Sono in vacanza nella meravigliosa Sardegna e, dopo essermi svegliato, rimango un posdraiato sul letto a giocherellare con il cellulare.
Il rumore delle turboeliche di un aereo che mi sorvola mi arriva alle orecchie ma, inizialmente, non ci faccio caso: sarà uno dei Canadair di base a Olbia che raggiunge (malheureusement) un luogo di intervento. L’orecchio allenato però mi fa squillare un campanello nel cervello: non è un CL 415. Metto la testa fuori dalla finestra e guardo in alto: sono senza occhiali ma la sagoma mi è famigliare, anche se mi sembra impossibile. Interrogo Flightradar 24 e ho la conferma di quanto vedo: è un Grumman C 2A Greyhound della US Navy e la quota mi suggerisce che potrebbe atterrare a Olbia, distante solo pochi chilometri. Mi basta seguirlo per 2 minuti e ne ho la conferma.
Il tempo di tirare su lo zaino con la fida Canon e tutto il corredo, montare in auto e mi dirigo a tutta velocità verso l’aeroporto. Vado verso la testata 05, où il y a aussi le parking des avions privés, en espérant le trouver là-bas. Et effectivement il y a, mais il n'est pas seul: JE SUIS 2!!!
ils sont 2 Greyhound del VRC-40 Peaux brutes, l'escadron de l'US Navy qui a pour mission de fournir des marchandises, hommes et matériels les porte-avions du 2e, 5a et 6e Flotte. J'aperçois les files d'attente aux couleurs vives entre les fuselages des entreprises garées. L'inscription sur le fuselage indique que le porte-avions à bord duquel ils se trouvent est le Dwight D.. Eisenhower je suis à bord maintenant 21 il y a des années (vous pouvez trouver la séance photo qui)
Stationnement et, debout, Je me dirige vers une route périphérique qui me permet de m'approcher un peu plus.
Ils sont garés de l'autre côté de la place mais, étant utilisé juste le 05, ils devront passer devant moi pour décoller. La 4 Juillet, en Sardaigne il fait chaud, très chaud. Et le soleil est implacable. Les images ne sont pas très nettes mais j'espère qu'elles le feront, approchant, les choses peuvent aller mieux.
Il traffico di jet privati impegnati nel trasporto di facoltosi turisti diretti in Costa Smeralda è molto intenso e le cisterne di carburante ritardano un po’.
Sono passate le 12:30 da un pezzo quando arrivano i rifornimenti e, immediatamente dopo, vedo le eliche che cominciano a girare. Prima di cominciare a muoversi estendono le ali ripiegate nel parcheggio. Cominciano il rullaggio e li vedo, dopo pochi metri, curvare, comme prévu, verso di me: ottimo!!!
Sono costretto a scattare fra le maglie della rete: cerco di tenere il diaframma più aperto possibile anche scattando con tempi che mi permettono di non congelare le eliche ma, con tutta questa luce, non è facile. Anche il tremolio dell’aria riscaldata non aiuta ma devo dire che, finalement, pensavo peggio.

Godetevi il risultato