7 dicembre 2019 – Stazione Elicotteri di Luni

Sabato 7 dicembre 2019, presso la Stazione Elicotteri di Luni Sarzana (SP), ha avuto luogo un Open Day in occasione del cinquantesimo anniversario di fondazione del 5° Gruppo Elicotteri.

Il 5° Gruppo Elicotteri opera esclusivamente sul modello  SH-90, nelle due versioni disponibili che sono predisposte per affrontare i compiti di   

  • ASW (Anti Submarine Warfare) – lotta ai sottomarini
  • ASuW (Anti Surface Warfare) – lotta alle navi
  • SAR (Search and Rescue) – Ricerca e soccorso

Inoltre gli SH-90 hanno ruoli complementari quali :

  • La sorveglianza e il controllo del traffico marittimo
  • Il trasporto logistico e il supporto
  • L’evacuazione medica (CASEVAC Casualty Evacuation)
  • Operazioni Speciali Anti Terrorismo e antipirateria
  • Eliassalto con supporto al GOI, Gruppo Operativo Incursori (Forze Speciali della Marina appartenenti al COM.SUB.IN. Comando Subacquei Incursori
  • Rifornimento alle navi con il sistema VERTREP (Vertical Replenishment)
  • Sorveglianza Aerea (AEW Airborne Early Warning)

Per l’Open Day erano presenti sul piazzale interno, un NH-90 in configurazione Operazioni speciali e Trasporto armato di mitragliatrice a canne rotanti M-134, Un EH-101 anch’esso in configurazione Operazioni speciali e Trasporto con una mitragliatrice MG-59 al portellone di dritta, un AW-139 Nemo della Guardia Costiera e un AW-169 con marche I-EASJ, arrivato in volo direttamente dagli stabilimenti  Leonardo. Quest’ultimo è decollato per alcune prove intorno alle 13 ed è ritornato alla sua base dopo circa un’ora di volo e manovre.

Dentro il grande hangar manutenzione, altri due elicotteri, un NH-90 in configurazion ASW armato di siluro Mk.46 e un EH-101 in manutenzione. Nell’hangar erano esposti modelli degli elicotteri precedentemente in uso alla Marina, attrezzature dei vigili del fuoco, degli aerosoccorritori e dei piloti, con manichini vestiti con tute di volo e caschi. 

All’interno della base erano visitabili anche il Centro Simulazione di Missione per EH-101,  il simulatore di volo dove i piloti si addestrano ad atterraggi e decolli sui ponti delle navi in qualsiasi situazione meteo e con ogni tipo di emergenza, il Centro Sperimentale Aeromarittimo (C.S.A.) e il Centro Addestramento all’Ammaraggio Forzato dove il nuovo Helo Dunker che è stato inaugurato il 30 ottobre 2018,  ha il compito di preparare gli equipaggi di volo della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare alla fuoriuscita di emergenza da un elicottero in caso di ammaraggio.

l’Helo Dunker, una struttura costruita come la cabina di un elicottero che viene immersa in una piscina e può essere ruotata fino a 180 gradi. All’interno, gli equipaggi si addestrano ad uscire da portelloni e finestrini in piena visibilità o con occhiali scuri per simulare il buio completo in caso di ammaraggio notturno o di scarsissima visibilità.

Il sistema modulare chiamato  M.E.T.S. (Modular Egress Training System), è in grado di replicare le cabine degli elicotteri EH-101, SH-90 e HH-139. L’addestramento alla sopravvivenza in mare e la fuoriuscita dall’ elicottero sono diventati molto più realistici rispetto al passato perché adesso c’è la possibilità di creare ogni tipo di malfunzionamento o blocco dei portelli dell’elicottero. I responsabili dell’addestramento ci  hanno spiegato che queste operazioni di uscita hanno un tempo medio estremamente rapido che si attesta sui 15/20 secondi e gli equipaggi possono usufruire della mini bombola di ossigeno contenuta nella dotazione personale di sopravvivenza indossata sopra la tuta di volo.   

Il vecchio Helo Dunker che aveva la forma e la configurazione di un AB-212 è stato posizionato appena fuori dalla struttura.

La base custodisce anche cinque elicotteri usati nel passato, tra i quali un SH-34 Seabat J, un Agusta Bell AB 204 AS, un Agusta Bell AB 47 J-3, un Agusta Bell AB-47 G e il prototipo dell’EH-101.

La giornata ha richiamato tanti appassionati e famiglie con bambini che sono stati ricevuti con grande entusiasmo e disponibilità da tutto il personale della Marina Militare, alla quale vanno i nostri ringraziamenti per la bella iniziativa.

Testo: Andrea “Skipper” Spagna
Foto:   Andrea “Skipper” Spagna

YouTube
Instagram